Search
  • Barbara Suigo

Come avere la meglio in una discussione (evitando di farsi dei nemici)

Sebbene il magnetismo abbia, essenzialmente, a che fare con un atteggiamento mentale di benevolenza, ascolto e accoglienza dell'altro dove è l'altro ad essere al centro dell'agorà, ci sono alcuni aspetti della comunicazione di chi ha carisma che gli consentono di non arrivare mai al litigio con l'altro ma, semmai, di creare una relazione virtuosa.


Vediamone alcuni.


Ricordarsi che le persone amano avere (sempre) ragione


Non è un'ovvietà ovvia ed è per questo che desidero sottolinearlo. Nessuno di noi parla per avere torto ma per far valere la propria opinione. Tipicamente, chi vuole avere a tutti i costi ragione, lo fa alzando la voce e parlando velocemente e concitatamente (indicatori, questi, di una frustrazione crescente e del bisogno di imporre le proprie idee).


L'abilità di chi ha carisma è proprio quella di riportare la comunicazione dell'altro a dei ritmi normali, rilassati e pacati, di riprenderne il controllo e di veicolare, attraverso una serie di atteggiamenti che vedremo, un messaggio ben preciso: non sono qua per litigare (con te).


Tensione crescente


Nei dibattiti televisivi si può facilmente vedere questa dinamica: l'altro comincia a scaldarsi e la sua comunicazione si fa via via incalzante, agitata, a volte urlata.


Riprendere il controllo della comunicazione significa assumere un atteggiamento opposto e contrario a quello del nostro interlocutore: significa, ad esempio, prendere delle pause di silenzio fra una frase e l'altra perché questo ha il potere di ridurre drasticamente la tensione, assieme ad un tono di voce calmo e pacato.


Questi due elementi sono un mezzo potentissimo per veicolare implicitamente un messaggio altrettanto potente: vengo in pace.


Rassicurare l'altro che il suo territorio - ovvero le sue opinioni - non sarà violato è di fondamentale importanza per creare una relazione qualitativamente apprezzabile, azzerando contrasti e attriti.


Fare delle domande piuttosto che delle affermazioni


Questo perché le domande tendono a passare come meno dirette e quindi meno invasive. Quando si fanno domande si dimostra non solo interesse per il nostro interlocutore ma lo si conosce meglio e, conoscendolo meglio, potremo ulteriormente affinare la nostra comunicazione nei suoi confronti.


Ciò che serve imparare è fare delle domande genuine che portano alla migliore comprensione del punto di vista del nostro interlocutore. Perché, ricordiamoci sempre che, quando parliamo con l'altro, ci aggiriamo nel campo minato dell'ego, onnipresente.


Stemperare l'ansia con l'umorismo


Infine, non dimenticare mai il potere dell'umorismo: aprirsi a questo significa creare un terreno d'intesa con altro, significa condividere un momento piacevole insieme, vuol dire mettere le basi per una futura alleanza.


Con una precisazione: se farete delle battute dovrete esserne disposti a subirne, anche quando quella battuta andrà contro la vostra opinione. Ma voi, proprio perché sarete carismatici, non vi offenderete.


Anzi, riderete di cuore assieme all'altro.


"Il mio punto forte non è il culo, ma il mio senso dell’umorismo. Ho 36 anni, tra cinque il mio sedere inizierà a cascare: spero che il mio cervello resti dov’è."
Sharon Stone

Per poter continuare ad esplorare il quelle che sono le caratteristiche del magnetismo personale che chiunque può sviluppare, apprendere o ampliare, ti invito leggere Il Potere del Carisma, alla riscoperta della nostra eccellenza personale.





108 views0 comments

Recent Posts

See All